• 333.5225704
  • mariarosa.gavardi@libero.it

Posture e Pratiche

  1. Tre posture ed una pratica respiratoria in video, che puoi fare da subito ricordandoti sempre che la cosa principale è ciò che percepisci e non ciò che dovresti fare per essere “perfettamente” in posizione.
    Il viaggio conta più della meta.
    E’ il viaggio di ascolto di ciò che il tuo corpo sta comunicando che più ti deve interessare: allenta, ammorbidisci, molla un poco la posizione se senti troppa tensione. Se vuoi veramente RIPROGRAMMARE LA TUA POSTURA, sappi che è quando ascolti i messaggi del tuo corpo che stai agendo sul SNC (Sistema Nervoso Centrale), sul STP (Sistema Tonico Posturale) e ultimo ma non da ultimo sul tuo SC o SF (Sistema Connettivale o Fasciale). Il tuo saper ascoltare ti consentirà di cambiare modo di stare in piedi, seduto ed anche di camminare e di fare sport, perché il corpo manda i messaggi al SNC che deciderà se creare altra tensione per difesa o se allentare perché non c’è pericolo. Grazie al dolore ti chiede di lasciare andare, è il suo modo di comunicare con te. Ecco perché se necessario usa dei supporti per rendere la posizione agevole. Questo non è un allenamento di forza ma un lavoro di Consapevolezza Corporea. I cambiamenti arrivano proprio quando inizi ad ascoltare e, non solo a sentire, ciò che il corpo ti sta dicendo.
    Buon viaggio e dopo aver praticato scrivimi la tua esperienza nei commenti 😊

A presto,

Mariarosa

Postura indicata per allungare tutta la colonna vertebrale e molto rilassante.
Indicazioni di massima: mantieni le ginocchia separate, l’addome avrà spazio per poter respirare liberamente, mantieni la postura per 3 -5 – 7 respiri completi con tutta calma, fino ad arrivare a 30 – 50 – 70, a seconda non solo del tuo livello di preparazione ma anche del tuo tempo. Lascia che sia la posizione più adeguata per te in questo momento ad adattarsi al tuo corpo e non viceversa . Se le ginocchia non ti consentono per il momento di arrivare con i glutei vicino ai talloni rimani pure con il glutei leggermente sollevati, la fronte se puoi a terra altrimenti metti un supporto (cuscino). Puoi anche usare la postura con gli arti superiori distesi a terra di fianco alla testa. In questo caso mantieni i gomiti appoggiati e rilassati, con gli avambracci a terra, per non sovraccaricare le spalle

Postura in apertura per allungare la catena muscolare anteriore.
Indicazioni di massima: mantieni la postura per 3 – 5 – 7 respiri completi con tutta calma, fino ad arrivare a 30-50-70, a seconda, non solo del tuo livello di preparazione, ma anche del tempo che hai a disposizione. Lascia che sia la posizione più adeguata per te in questo momento ad adattarsi al tuo corpo e non viceversa. Se la muscolatura dell’interno coscia dovesse essere molto tesa puoi appoggiare le ginocchia su due cuscini e restare a respirare. Qualcosa accadrà comunque, ne ho la certezza.

Postura in torsione per allungare la catena muscolare laterale.
Indicazioni di massima: non forzare spingendo il ginocchio verso il pavimento, piuttosto preoccupati di poter respirare liberamente per almeno 3 – 5 – 7 respiri completi con tutta calma, fino ad arrivare a 30 – 50 – 70, a seconda, non solo del tuo livello di preparazione ma anche del tempo che hai a disposizione. Lascia che sia la posizione più adeguata per te in questo momento ad adattarsi al tuo corpo e non viceversa. Anche per questa postura puoi usare un supporto dove appoggiare il ginocchio che è in flessione per sentirti comodo e per poter respirare.
Se vuoi puoi aggiungere la rotazione del capo dal lato opposto rispetto al ginocchio in torsione, ma non è obbligatorio.

Pratica di Respiro Consapevole